natura, sostenibilità, ultime notizie

La prima Biennale Solare al mondo si svolgerà a settembre a Rotterdam

Het Nieuwe Instituut di Rotterdam ospiterà a settembre 2022 la prima Biennale Solare, in cui creativi e scienziati collaboreranno in modo interdisciplinare per immaginare un futuro in cui tutto gira ad energia solare.

 

Ideato dai designer Marjan van Aubel e Pauline van Dongen, l’evento inizierà con una mostra all’Het Nieuwe Instituut di Rotterdam a settembre e proseguirà con un programma di sei settimane di seminari e workshop pratici, che culminerà con la Dutch Design Week di Eindhoven.

 

Coinvolgendo designer, architetti e artisti nella transizione verso l’energia rinnovabile, l’evento spera di mostrare come l’energia solare può essere integrata nel tessuto stesso dei nostri prodotti e nel nostro ambiente per alimentarlo in modo sostenibile. Lo scopo principale è quello di mostrare, attraverso opere ed eventi, che l’energia solare fa parte della nostra quotidianità.

 

 

Attraverso esempi e progetti rilevanti e stimolanti nel campo del design solare, The Solar Biennial mostrerà tutte le possibilità offerte dalla tecnologia solare, in modo che tutti abbiano il potere di riflettere su un futuro progettato grazie alla forza del sole.

Allo stesso tempo, questo evento pionieristico cerca di collegare i professionisti e promuovere le intersezioni tra le discipline al fine di sfruttare il potenziale dell’energia solare, nonché promuovere la conoscenza, l’istruzione e la sperimentazione per i progettisti di domani.

Sfruttare questa energia è fondamentale per raggiungere gli obiettivi climatici a zero emissioni e la Biennale solare spera di creare una visione di una “rivoluzione solare” alternativa, in cui gli oggetti di uso quotidiano, dai mobili agli accessori agli edifici, vengano dotati di celle fotovoltaiche questo permetterebbe alle persone di utilizzarli senza essere dipendenti dai bisogni energetici.

Sperando di promuovere un movimento solare anche dopo l’evento, Van Aubel e Van Dongen sono in trattative con Het Nieuwe Instituut e la città di Rotterdam perchè il museo in futuro possa funzionare esclusivamente ad energia solare.

Il progetto è quello di ospitare le future edizioni della biennale sempre in diversi paesi, in modo da creare una pluralità di prospettive, sia a livello locale che globale, sul nostro rapporto con il sole.

Maggiori informazioni:

https://thesolarbiennale.com/